Progetti

Nell’ottica della Gestalt ogni persona è continuamente in relazione con l’ambiente di cui è parte e dal quale non può essere separata. Il rapporto che si sviluppa fra l’organismo e il suo ambiente è visto come un processo esperienziale dove la reciprocità e l’integrazione formano un campo unico e indivisibile, una gestalt dove le parti coinvolte si influenzano reciprocamente co-creando un’esperienza unitaria. Ciò che scaturisce dall’incontro tra di esse forma l’esperienza di campo, in altre parole dà luogo al fenomeno secondo il quale il tutto è più della somma delle singole parti.
Appoggiandosi a questa lettura fenomenologica la Scuola Gestalt di Torino-Counseling ha nel tempo iniziato ad esplorare il territorio circostante per incontrare persone e organizzazioni interessate a sviluppare progetti in ambito socio-educativo, dove la crescita e lo sviluppo sostenibile dell’individuo e dell’ambiente siano in primo piano e collegati fra loro.
Durante queste esplorazioni sono emerse alcune domande, tuttora aperte, che continuano a sostenerci nei percorsi già avviati e a immaginarne di nuovi:

  • Che cosa succede quando noi Gestalt Counselor usciamo dalla nostra Scuola per entrare in un ambiente di lavoro esterno?
  • E cosa succede se un’organizzazione entra nella Scuola e inizia a sviluppare un progetto con noi?
  • In che modo ci possiamo influenzare reciprocamente nell’incontro co-creando un’esperienza di campo?

Negli ultimi anni sono nate così collaborazioni e progetti interessanti che ci hanno spinto e stimolato a sviluppare il counseling in contesti esterni e istituzionali. Con Enti, Fondazioni e Istituzioni stiamo condividendo con ricchezza quanto e come la relazione di counseling possa essere un fertile strumento di crescita per la collettività e non solo per i singoli individui.

Grazie a questi progetti di counseling istituzionale si sono anche aperte delle nuove opportunità di formazione e di tirocinio per gli/le alliev* della nostra Scuola, oltre alla possibilità per i/le neo-counselor di sperimentarsi in ambiti sociali, innovativi e generativi.

Scopri di più

Da settembre 2020 la Scuola Gestalt di Torino – Counseling è partner di TRAPEZIO, progetto di prevenzione dell’esclusione sociale e dell’impoverimento economico promosso dall’Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo.

TRAPEZIO si propone di accompagnare singole persone o famiglie che hanno recentemente subito un evento destabilizzante (separazione, perdita del lavoro, lutto, malattia …) nella realizzazione di un percorso di recupero dell’autonomia economica, valorizzando le loro risorse, capacità, idee, bisogni e desideri di vita.

PIANO PER LA FORMAZIONE DEI
DOCENTI A.S. 2021/2022

Siamo lieti di comunicarvi che il MIUR – Ufficio Scolastico Regionale per il Piemonte per l’A.S. 2021/2022 ha approvato i corsi presentati dall’Associazione IBTG – Scuola Gestalt di Torino (Nota prot. N. 9768.06-09-2019 Direttiva n. 170 del 2016 – Corsi di formazione destinati al personale della scuola riconosciuti a livello regionale – A.S. 2021/2022)

Scopri di più

Progetto Evolyou

La Scuola Gestalt di Torino – Counseling ha aderito al Progetto Evolyou, un progetto che intende intervenire sui fenomeni di esclusione sociale, culturale e lavorativa di giovani stranieri tra i 15 e i 30 anni.

Alcune nostre allieve hanno svolto parte del loro tirocinio all’interno del progetto accompagnando, con un percorso di counseling, giovani straniere alla ricerca di un lavoro.

La nostra Scuola ha firmato una convenzione con Immaginazione e Lavoro per il tirocinio e per la partecipazione alla formazione iniziale alla quale le allieve hanno partecipato prima di iniziare il percorso di accompagnamento di counseling con le giovani straniere disoccupate.

Per ulteriori dettagli:
https://www.evolyouproject.eu/it-italiano/

https://immaginazioneelavoro.it/2020/07/21/progetto-evolyou/

https://immaginazioneelavoro.it/2021/12/10/evolyou-un-modello-europeo-per-linclusione-sociale-dei-giovani-in-difficolta/

Iscriviti alla
News Letter

Chiama +39 011883246

Via Po, 14
10123 – Torino